Incontro sull’ecotassa a Monteroni, Trevisi (M5S): “Totale assenza dell’amministrazione”

MONTERONI (Lecce) – Si è tenuto il 23 giugno in via Roma un incontro pubblico, organizzato da Massimo Lorenzo, Responsabile Codacons Sede Locale di Lecce, dove si è parlato di una gestione alternativa del ciclo dei rifiuti e del rilevante problema dell’ecotassa.  Ha visto gli interventi del Capogruppo in Consiglio Regionale M5S Antonio Trevisi e dell’avvocato Carlo Luigi Casciaro del GPP Salento, Green Public Procurement.

L’ecotassa – dichiara Trevisi –  è una problematica rilevante nei nostri comuni oltre che ingiusta ed inefficace, in quanto ogni anno nel mese di giugno le amministrazioni si trovano a dover adottare azioni ed escamotage per evitarla. Riuscire ad incrementare del 5% la differenziata rispetto al dato di novembre non è a nostro avviso la soluzione” , ma al contrario come anche sottolineato dall’avvocato Lorenzo e dall’avvocato Casciaro: “occorre una programmazione a medio e lungo termine e non ridursi agli ultimi 10/15 gg con delle raccolte straordinarie che non risolvono il problema; anche perché così facendo ci ritroveremo ogni anno nella stessa situazione”.

Un incontro che ha visto presentare anche alcuni punti chiave della proposta di legge regionale “Verso un’Economia Circolare a Rifiuti Zero” a prima firma di Antonio Trevisi, una proposta che prevede tra le tante novità, uno sconto del 30% per chi attua le pratiche del compostaggio domestico e che prevede l’assunzione di vigili ecologici per controllare e premiare i cittadini più virtuosi. Spunti importanti ed attuabili anche dalla nostra amministrazione.

Tra gli interventi dei partecipanti al dibattito, molto interessante quello in cui un cittadino evidenziava come, nonostante fossero stati invitati ufficialmente, “erano assenti i rappresentanti dell’Amministrazione” “a dimostrazione del fatto  – dichiarano i componenti dell’associazione Monteroni 5 Stelle -, che la classe dirigente locale manchi di dialogo e di ‘aderenza’ col territorio e che purtroppo abbiamo dovuto constatarlo anche noi”.

 

 

NO COMMENTS